Denominazione interregionale in uso dalla vendemmia 2017, il prossimo passo è il Consorzio di tutela

La vendemmia 2017 sancirà l’avvio concreto della Doc Pinot Grigio delle Venezie: sarà il momento in cui si potrà vinificare utilizzando la nuova denominazione. Sono gli effetti della nascita della Doc “Delle Venezie” del Pinot Grigio, che anticipa la costituzione di un Consorzio di tutela apposito, secondo quanto dichiarato da Antonio Rallo e Paolo Castelletti , rispettivamente, presidente e segretario generale di Unione italiana vini. La nuova istituzione, lanciata il mese scorso, ha come obiettivo la “garanzia di migliore qualità, controlli efficaci delle produzioni e valorizzazione di un vino che in tutto il mondo è sinonimo di italianità”.

La nuova Doc include Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, le regioni che assieme producono 2 milioni di ettolitri di Pinot Grigio, coltivato su 20 mila ettari di superficie: si tratta dell’85% di tutto il Pinot Grigio italiano, equivalente a quasi la metà – precisamente, il 43% – della produzione mondiale. Il disciplinare della nuova denominazione, dopo aver ricevuto l’approvazione del Ministero dell’Agricoltura, passerà ora al vaglio dell’Unione Europea per ottenere il “sì” definitivo.

“Tutto è nato circa un anno fa – ha detto Albino Armani, presidente dell’Associazione temporanea di scopo nata ad hoc – e in questo tempo siamo riusciti ad arrivare a questo risultato. Con l’invio al Ministero dello Statuto del Consorzio abbiamo fatto un altro passo importante verso l’organizzazione della Doc ‘delle Venezie’ “.

La nascita della denominazione, che assorbe la vecchia Indicazione geografica tipica “delle Venezie” e tutta la produzione di Pinot Grigio del Triveneto, è stata resa possibile dalla collaborazione tra le filiere delle tre regioni coinvolte che nella nuova struttura manterranno le proprie peculiarità, così come ciascuna zona di produzione conserverà le proprie caratterizzazioni territoriali.

Al Corriere del Veneto Paolo Castelletti ha definito la nascita del Pinot Grigio delle Venezie Doc “una risposta concreta di riorganizzazione del sistema delle Doc verso un modello di aggregazione territoriale e produttiva che facilita il percorso di promozione e valorizzazione identitaria del Pinot Grigio. Un esempio virtuoso di semplificazione del sistema delle Doc, che auspichiamo esportabile anche in altre situazioni”.