Dura dal 24 marzo al 9 aprile la Fiera della Birra Artigianale, in programma degustazioni, seminari e visite ai birrifici

Ritorna nei padiglioni di Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, la Fiera della Birra Artigianale: sarà organizzata in tre fine settimana, in cui saranno ripartiti i circa 60 birrifici partecipanti: si parte con i produttori italiani, nel weekend che va dal 24 al 26 marzo, seguito da tre giorni interamente dedicati ai birrifici del Triveneto, che esporranno dal 31 marzo al 2 aprile. Ospiti internazionali chiuderanno la rassegna nelle giornate conclusive dal 7 al 9 aprile, prima di Pasqua: ci saranno birrifici da Stati Uniti, Germania, Austria, Repubblica Ceca, Spagna e Scozia, oltre a una nutrita delegazione dal Belgio.

Tre birrifici  in provincia di Treviso saranno visitabili dal pubblico: il primo, sabato 25 marzo, sarà Bradipongo di Colle Umberto, sabato 1 aprile toccherò a Sognandobirra di Oderzo e a Lorenzetto di Conegliano l’8 aprile. Le domeniche saranno invece giorno di conferenze tenute da docenti ed esperti del settore su argomenti come la produzione di birra in casa e le proprietà del lievito.

Oltre alla spumosa bevanda, gli stand all’interno della Fiera offriranno specialità tratte dalle tradizioni gastronomiche regionali dello Stivale, dallo gnocco fritto emiliano al frico friulano, dalle focacce pugliesi al caciocavallo fuso, ma anche piatti internazionali come la paella e pan di cappa ungherese.

La Fiera della Birra avrà anche un palco dove si alterneranno musicisti – tra cui Steve Biondi, Mabo Band, Do’Storieski e Barabba Goulash – per oltre 20 esibizioni dal vivo.

Per assaggiare le birre bisognerà usare un boccale di vetro, da ritirare su cauzione; invece, per i primi cento amanti della birra che metteranno piede negli spazi espositivi di Santa Lucia di Piave, una chicca: un bicchiere disegnato dall’architetto Michele Potocnik in regalo.

Il programma completo, assieme a tutti i dettagli si trova sul sito dell’evento.