Bisol presenta a Verona Fiere le visite guidate con degustazione per non udenti e lancia l’enoturismo virtuale

Il vino regala un’esperienza multisensoriale: si va dall’ammirare i paesaggi delle distese coltivate a vite all’ascoltare i suoni della natura; si possono poi respirare i profumi delle cantine ed esperirne, attraverso il tatto, gli interni; infine si afferra delicatamente il calice di vetro freddo per portarlo alle labbra e si gusta il sapore il vino in tutte le sue note. Il viaggio dei sensi di solito è guidato dalla voce narrante di chi, esperto, il vino lo produce e ci lavora da generazioni. Chi non è in grado di udire, però, viene privato di parte della dimensione didattica dell’enoturismo e non può godere delle spiegazioni in loco.

Il marchio Bisol, storica realtà dell’area del Prosecco Superiore, è la prima cantina della denominazione ad aprire le porte ai non udenti amanti del vino: al salone Vinitaly verrà lanciata l’iniziativa che permetterà effettuare visite guidate e degustazioni dedicate, in cui la comunicazione è affidata alla Lingua dei Segni. Un progetto speciale per un turismo sempre più accessibile, con un occhio di riguardo alle esigenze di tutto il pubblico degli appassionati.

 

Il progetto, favorito dal supporto dell’Ente Nazionale Sordi di Treviso, prenderà vita attraverso l’attivazione di visite guidate condotte interamente nella Lingua dei Segni Italiana (Lis) solo per non udenti, che saranno guidati alla scoperta della cantina storica e degli spumanti. “Crediamo che l’accoglienza e l’accessibilità – spiega Gianluca Bisol, presidente della Bisol vitivinicoltori in Valdobbiadene – siano un valore aggiunto imprescindibile per la valorizzazione del nostro territorio”.

Oltre alle visite accessibili, nello stand Bisol al Vinitaly sarà presentata un’altra esperienza multisensoriale, il tour virtuale della collina del Cartizze: l’innovativo progetto, reso possibile da un visore Oculus Rift con sette videocamere che riprendono lo spazio circostante a 360 gradi, ha debuttato al Prowein di Düsseldorf.