La novità dell’e-commerce al Vinitaly assieme alla nuova grafica di etichette e sito della cantina udinese

Dopo aver presentato al Prowein di Düsseldorf il nuovo sito e la nuova grafica delle etichette della linea “Cru”, la cantina Ronchi di Manzano svela al Vinitaly l’ultima novità: la vendita online.

Il negozio virtuale di Ronchi di Manzano consente di acquistare online i prodotti dell’azienda vitivinicola friulana. Un’enoteca aperta 24 ore su 24 dove, con alcuni semplici passaggi, i clienti possono ordinare, pagare con carta di credito, paypal o bonifico ed attendere la consegna delle bottiglie comodamente a casa propria. Il sistema di commercio elettronico permette di comprare sia dal computer che dallo smartphone, senza nessuna differenza tra il sito aziendale e piattaforme di compravendita on line.

Completamente rinnovato dal punto di vista grafico e dell’utilizzo, il nuovo sito narra i valori, i protagonisti, i territori e i prodotti della cantina. Organizzato in modo da catturare velocemente l’attenzione del navigatore, offre in pochi click tutte le informazioni necessarie in maniera chiara, intuitiva, immediata ed efficace. Il sito utilizza le ultime tecnologie nel campo del neuro web marketing  testate in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari di Venezia che registrano le emozioni dei navigatori allo scopo creare un portale “su misura” per ciascun utente.

Per quanto riguarda il rinnovamento grafico delle confezioni, il caratteristico e scenografico paesaggio è stato interpretato in modo iconico per ciascun prodotto della linea “Classici”; ad ogni etichetta della linea “Cru” è stato assegnato un colore capace di esprimere il bouquet unico ed inconfondibile di ogni vino, rappresentato anche da una grafica che richiama il singolo vigneto da cui provengono. Ogni singolo prodotto racconta un pezzo del territorio, svela agli occhi dei consumatori la porzione della tenuta cui appartiene.

L’azienda, da poco entrata a far parte del Consorzio Italia del Vino, nasce alla fine degli anni ’60 e dal 1984 viene gestita da Roberta Borghese, insieme alle figlie Lisa e Nicole (sopra, nella foto). Distribuisce ogni anno circa 200 mila bottiglie sia in Italia che all’estero raggiungendo 15 Paesi, tra i quali l’Australia e il Brasile. L’export rappresenta attualmente il 50% del fatturato aziendale.