Milano, risotto all’Amarone e i vini dell’azienda veronese in degustazione il 9 maggio al fuori salone di “Tuttofood”

In occasione di Tuttofood, il Salone Internazionale dell’Agroalimentare di Fiera Milano in programma dall’8 all’11 maggio 2017, Milano sarà il palcoscenico del fuori salone Week&Food (4-11 maggio 2017), la nuova settimana del food&beverage di qualità realizzata in collaborazione con Regione Lombardia, Comune di Milano e Confcommercio Milano.

In questo contesto Marinella Camerani, proprietaria dell’azienda agricola Corte Sant’Alda, di Mezzane di sotto (VR), sarà ospite di una delle serate organizzate da WineMi – innovativo progetto che nasce dall’unione di cinque enoteche storiche di Milano (La cantina di Franco, Enoteca Ronchi, Cantine Isola, Drogheria Radrizzani, Eno club) allo scopo di creare un nuovo punto di riferimento per il vino e l’enogastronomia nel capoluogo lombardo – martedì 9 maggio al Casello di Porta Venezia, per raccontare la biodinamica attraverso i suoi vini e le sue testimonianze.

“Corte Sant’Alda è stata la prima azienda in Valpolicella a parlare, più di 10 anni fa, di conversione al biodinamico“, chiarisce Emilio Radrizzani, titolare della Drogheria Radrizzani, nello spiegare le ragioni dell’invito a Milano, voluto per “raccontare agli ospiti il modo in cui ha scelto di condurre la sua attività e la sua vita”. Nel 2016 l’azienda veronese ha festeggiato i 30 anni di attività, ma il “colpo di fulmine” per i metodi biodinamici è avvenuto nel 2002.

Un tema, quello della biodinamica,  in cui oggi regna ancora molta confusione. Come dichiara Marinella Camerani: “Non è la biodinamica a rendere un vino elegante, rabbioso, pulito, grezzo, lieve, fruttato, buono o cattivo, bensì la mano dell’uomo… Ma grazie alla biodinamica otteniamo sicuramente vini che sono l’espressione vera e indiscussa del loro territorio d’origine. Credo che questi incontri siano molto importanti, sia per i consumatori sia per i professionisti, per fare chiarezza sul vero significato di questo metodo di coltivazione, ma soprattutto su questa scelta di vita”.

A partire dalle ore 19.30 verrà servito agli ospiti un risotto all’Amarone, al quale seguirà una degustazione dei vini di Corte Sant’Alda, guidata da Marinella Camerani. Maggiori dettagli si possono trovare sul sito www.winemi.it.